Allergia ad Alimenti

L’allergia alla cannella e la sua sintomatologia

cannella
Si calcola che sul totale dei soggetti con allergie alimentari, il 2% sia allergico alle spezie. Tra le spezie che più frequentemente scatenano reazioni allergiche, rientra a pieno diritto la cannella. La pianta da cui la si ricava è originaria dell’estremo Oriente (Cina, India e sud-est asiatico), ma il suo utilizzo è molto diffuso in Occidente da sempre, sia in cucina, sia in cosmesi. Nelle etichette la si può trovare espressamente indicata, ma in altri casi (come per dentifrici, collutori e profumi, ma non solo) sarà per lo più indicata genericamente sotto la dicitura “aromi”, “aromi naturali”, “spezie” o “fragranze”. In questi casi, gli allergici devono prestare particolarmente attenzione. Ma quali sono i cibi e le bevande che contengono o che possono contenere la cannella?
  • Prodotti da forno
  • Budini e gelati
  • Caramelle e chewing gum
  • Cereali per la colazione e barrette di cereali
  • Cibi etnici, come il curry e il riso aromatizzato
  • Miscele di spezie
  • Zuppe e salse
  • Tè alle erbe, caffè aromatizzati ed altre bibite
  • Cibi da asporto e pasti consumati al ristorante
Vista così, la questione sembra di difficile gestione. Ma in realtà non c’è da preoccuparsi, perché, se questi alimenti sono effettivamente di largo consumo, allo stesso tempo la cannella è facilmente sostituibile con altre spezie ed armi (soprattutto nella cucina):
  • Pepe di Giamaica
  • Anice
  • Cumino
  • Chiodi di garofano
  • Finocchio
  • Zenzero
  • Noce moscata
  • Vaniglia
cannella_spezie La sintomatologia Le reazioni allergiche alla cannella non sono scatenate solamente dall’ingestione della spezia, ma anche dalla sua inalazione o dal contatto diretto. I sintomi più comuni sono:
  • Diarrea
  • Dolori di stomaco
  • Nausea
  • Vomito
  • Formicolio, pizzicore, gonfiore del viso o di altre parti del corpo
  • Respiro difficoltoso
  • Orticaria
  • Vertigini
  • Svenimento
  • Eruzioni cutanee, infiammazione, irritazione della pelle
Solo nei casi più gravi, l’allergia alla cannella può provocare nel soggetto una reazione anafilattica, che solitamente si sviluppa in tempi anche molto brevi con: improvviso calo della pressione sanguigna, difficoltà di respiro, perdita di coscienza e shock. In questo caso, l’intervento medico è fondamentale.   Leggi come diagnosticare e come trattare l’allergia alla cannella

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!