News

Le allergie in viaggio

Le allergie possono compromettere la qualità del nostro viaggio. Di seguito alcuni semplici consigli da mettere in pratica per far sì che il viaggio, lungo o breve che sia, non si trasformi in un incubo. Che sia per vacanza o per lavoro, che ci si allontani di molto o di poco dalla propria abitazione, in viaggio le allergie vengono con noi e non ci concedono tregua, anzi se non si presta la dovuta attenzione le manifestazioni allergiche possono peggiorare rendendolo un vero e proprio inferno. La scelta del mezzo e dell’orario in cui si viaggia e il clima della località di destinazione sono aspetti di fondamentale importanza da prendere doverosamente in considerazione in quanto determinanti per la qualità del nostro viaggio. Per questo motivo è opportuno adottare alcuni fondamentali accorgimenti, prima di partire e durante il viaggio, utili per affrontarlo in sicurezza e nel migliore dei modi. Se si viaggia in auto, l’inquinamento può peggiorare i sintomi, preferire quindi orari meno trafficati. L’ideale sarebbe viaggiare al mattino presto o la sera tardi. Preferire inoltre l’aria condizionata a quella esterna e favorire il ricircolo. Evitare di prendere l’aereo in caso di sinusite o spostare il volo aspettando un miglioramento dei sintomi, in quanto le variazioni di pressione atmosferica potrebbero causare dolore. Nella scelta dell’hotel, prediligere quelli privi di aree per fumatori e verificare se accettano la presenza di animali, ed eventualmente se hanno camere riservate a chi ne è allergico. Chiedere una camera soleggiata e asciutta possibilmente provvista di lenzuola e federe anti-acaro, qualora non fosse possibile portare le proprie. Se si prevede di stare molto all’aria aperta, ricordarsi di applicare frequentemente sulla pelle repellenti per gli insetti e avere ad immediata disposizione farmaci antistaminici. E’ molto importante inoltre ricordarsi di portare con sé tutti i medicinali necessari, anche in dose extra in caso di imprevisti rientri posticipati e di mantenerli nel loro confezionamento originale. In caso di allergie alimentari chiedere sempre dettagliate informazioni sulle pietanze che si sta per mangiare assicurandosi che siano prive degli alimenti ai quali si è allergici o se vi è la possibilità, avvisare per tempo la compagnia aerea con la quale si viaggia o il ristorante presso il quale si è prenotato, informandoli del tipo di allergia di cui si è affetti. E’ infine fondamentale, per i soggetti a rischio di shock anafilattico ai quali è stato prescritto, non dimenticare mai di portare con sé l’autoiniettore di adrenalina per i casi di emergenza.

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!