News

I purificatori d’aria funzionano davvero?

Un nuovo studio scientifico sul trattamento delle forme gravi di asma potrebbe avere portato a nuovi metodi di controllo di questa patologia. Gli episodi acuti di asma sono uno dei maggiori rischi per i pazienti asmatici e portano ad una perdita di controllo dell’asma che richiede un trattamento urgente per prevenire gravi effetti sulla salute. Gli episodi acuti di asma si presentano con una progressiva mancanza di respiro, tosse, e sensazione di costrizione al petto accompagnati da una diminuzione della capacità polmonare. Un trial clinico alla Ruhr University di Bochum, in Germania, ha mostrato che purificando l’aria e mantenendo una temperatura controllata nella zona in cui dorme il paziente asmatico può ridurre il rischio di episodi acuti di asma e la necessità di fare ricorso alle cure ospedaliere. “L’impiego di aria purificata dagli allergeni al 98% o più nella zona dove il paziente riposa la notte riduce ovviamente il numero degli allergeni inalati durante il riposo e questa ha un effetto benefico per tutto il resto della giornata e riduce i sintomi della patologia nel lungo termine” ha spiegato il professor Leif Bjermer, presidente della sezione asma della EAACI. Lo studio è stato diretto dal professor Eckard Hamelmann, direttore del dipartimento di pediatria e medicina adolescente Bethel e Speaker del centro allergia presso la Ruhr University di Bochum, che ha analizzato i pazienti sottoposti a questo trattamento per i 12 mesi seguenti l’esperimento. I dati hanno mostrato che l’impiego di aria purificata può essere un importante nuovo approccio nel trattamento di pazienti con problemi di controllo dell’asma. “L’impiego di aria purificata nelle ore notturne aggiunge una alternativa per il trattamento di pazienti con problemi di controllo di questa patologia fornendo una opzione diversa dal trattamento farmacologico, che può portare ad effetti collaterali”. Sono curioso di sentire la vostra opinione…qualcuno di voi ha mai utilizzato un purificatore d’aria? Foto: Wikimedia Commons  

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!