News

Allergie in inverno: attenzione ai panni umidi stesi in casa

Allergia: una parola che, soprattutto quando riferita alle allergie respiratorie, la stragrande maggioranza delle persone associa al periodo primaverile, quando i pollini provocano un gran numero di starnuti e occhi lacrimanti. Purtroppo, l’arrivo dell’inverno non archivia in automatico il problema delle allergie ma, anzi, in alcuni casi può presentare fattori di rischio che in estate sono assenti. Chi è allergico alle muffe, per esempio, in inverno potrebbe sperimentare un peggioramento dei sintomi. Tra i responsabili dell’aggravarsi dei sintomi dell’allergia, oltre alla maggiore umidità generale dovuta al meteo, potrebbero esserci anche i vostri panni appena lavati. Si, perché l’abitudine molto comune di stendere in casa i vestiti umidi appena lavati potrebbe favorire la proliferazione di muffe e, dunque, peggiorare i sintomi dell’allergia. A dirlo sono i ricercatori del National Aspergillosis Centre di Manchester, che hanno rilevato nel periodo invernale un aumento dei casi di inalazione di spore del fungo aspergillus. Questo tipo di fungo contiene infatti circa 200 tipi di muffe che possono favorire l’insorgenza di problemi all’apparato respiratorio. Il professor David Denning, del National Aspergillosis Centre di Manchester, spiega: “Si stima che oltre l’87% di noi ha l’abitudine di asciugare i vestiti al chiuso in inverno. Un carico di panni bagnati contiene quasi due litri di acqua, che viene rilasciata nella stanza favorendo la presenza di muffe. Nella maggior parte dei casi il nostro sistema immunitario riesce a combattere efficacemente le infezioni provocate da questo fungo ma chi soffre di asma, di tosse frequente, di allergia o chi ha un sistema immunitario debole può arrivare a contrarre la aspergillosi polmonare, una patologia che può provocare danni irreparabili”. L’eccesso di umidità inoltre può favorire la comparsa di Alternaria, un’altra muffa che è la causa frequente di allergie respiratorie. Tra i sintomi più frequenti dovuti alla esposizione ad Alternaria vi sono respiro affannoso, dermatite e raffreddore allergico. Per prevenire l’insorgenza di muffe e funghi è dunque consigliabile stendere i panni all’aria aperta o tenere una finestra aperta nella stanza in cui si stendono i panni bagnati. Attenzione anche agli umidificatori: se i filtri non vengono puliti spesso si rischia una maggiore diffusione delle muffe.   Foto: Flickr.com

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!