Rinite Allergica

Vero o falso? I falsi miti sulla rinite allergica

Una breve panoramica di falsi miti e verità sul tema della rinite allergica.

1 – I climi caldi sono l’ideale contro l’allergia

Falso: contro l’allergia non serve trasferirsi e scappare. I pollini di graminacee e di molte altre piante allergeniche sono quasi ovunque. Cambiare clima potrebbe eliminare i vostri disturbi, ma si tratterebbe di un sollievo di breve durata. Dopo poco infatti potreste sensibilizzarvi alle nuove piante ed iniziare ad avere reazioni allergiche agli allergeni presenti nel nuovo ambiente.

2 – I fiori scatenano l’allergia

Falso: sono molto poche le persone che avrebbero una reazione allergica di fronte ad un bel mazzo di fiori. I pollini degli alberi e delle erbe sono invece i principali responsabili delle allergie.

3 – Non ci sono pollini in spiaggia

Falso: la spiaggia può essere una buona scelta per le vacanze di chi è allergico perché generalmente in spiaggia la conta pollinica è bassa. Basterà però una breve passeggiata lontani dal bagnasciuga per esporsi nuovamente ai pollini.

4 – La conta pollinica è utile per individuare i giorni peggiori

Vero: la conta pollinica determina la quantità di polline presente nell’aria in un determinato luogo e periodo. Una conta pollinica alta indica un’alta presenza di pollini e dunque maggiori probabilità che si presentino i sintomi della rinite allergica. Potete consultare qui il bollettino dei pollini.

5 – Magiare miele locale può aiutare a combattere le allergie

Falso: alcuni pensano che magiare miele locale può essere un rimedio naturale contro l’allergia, poiché si assume in piccole quantità il polline presente nel miele che dovrebbe agire come un “vaccino”, rinforzando le difese immunitarie. È una falsa credenza. Mangiare miele non aiuterà il vostro sistema immunitario a combattere le allergie, ma potete sempre godervi il suo gusto dolce e le sue molte proprietà benefiche.

6 – Le allergie presenti da bambini passano con la crescita

Vero/Falso: in parte questo è vero, ma purtroppo una buona parte dei bambini con rinite allergica avrà questa patologia anche in età adulta. Uno studio svedese condotto su 82 soggetti ha dimostrato che la rinite allergica permane dopo 12 anni dalla comparsa nel 99% dei casi. Ma è anche bene sapere che nel 39% dei casi si sperimenta un miglioramento.

7 – Se non si hanno allergia da bambini non si avranno da adulti

Falso: si possono sviluppare allergie anche in età adulta, a volte in seguito ad una cambio di ambiente e al contatto con nuovi allergeni.

8 – Il vaccino antiallergico elimina i sintomi dell’allergia

Vero: il vaccino antiallergico, più propriamente detto immunoterapia, è ciò che più si avvicina ad una cura. Le somministrazioni regolari e in ambiente controllato degli allergeni riducono notevolmente la reazione allergica e portano alla “desensibilizzazione”. Occorre però essere costanti nel trattamento per vedere i risultati.   Foto: Flickr.com

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!