• Hebe Naranjo

    Se il test è positivo cosa si fa dopo.
    Io mi trovo in una situazione che dura ormai da anni e praticamente giornaliera e gli antistaminici (telfast 180) ormai non fanno più di tanto. Se il test fosse positivo si può fare qualche altra terapia o serve semplicemente a dare un nome alla patologia?
    Grazie

    • Filippo Fassio

      Un test positivo di orienta per una diagnosi di orticaria autoreattiva. In tal caso sappiamo che l’orticaria tende a durare di più nel tempo ed a rispondere in maniera peggore alle terapie “classiche”. In questi casi, con il supporto di un test con siero autologo positivo, si può optare per una terapia con immunosoppressori, ad esempio la Ciclosporina.

  • Valeria

    Dal 2009 dopo (4 anni)anni di cure infruttuose mi hanno diagnosticato un orticaria autoreattiva al plasma. Non ottenendo nessun miglioramento con i farmaci antistaminici, l’immunologo che mi segue mi ha prescritto la ciclosporina. Dopo un anno di terapia l’orticaria non e’ scomparsa ma e’ sicuramente migliorata.
    Ho notato che la malattia a prescindere dalla dose di farmaci s’aggrava quando sotto stress o anche quando sono particolarmente affaticata.
    Volevo sapere se la ciclosporina e’ l’unica via possibile o c’e’ una terapia alternativa?
    Dopo quanto tempo c’e’ l’assuefazione alla ciclosporina?

    • Filippo Fassio

      Le alternative possibili esistono. Bisogna sempre valutare il rapporto costo/beneficio (il costo ovviamente non è economico ma in termini di tollerabilità del farmaco, ecc.). In genere la ciclosporina è il miglior compromesso per le forme di orticaria particolarmente refrattarie alle terapie classiche (anti-istaminici, cicli di cortisonici, ecc.). Ne può riparlare con il suo allergologo di fiducia, ma ritengo da quello che scrive che il percorso impostato sia corretto e condivisibile.

  • daniela

    14 anni fa ho avuto l’orticaria cronica mi e durata 2 anni curata per modo di dire con antistaminici e cortisone e tanti ricoveri ospedalieri, dopo 10 anni ricompare e dopo una vista in italia vengo curata per circa un anno con il Dirahist, ora e ricomparsa di nuovo da 5 gg
    sono sprovvista di Dirahist e prendo 2 antistaminici che non mi aiutano Xyral 5mg e il Remidine10 Loratadine. il mio dermatologo mi dice che devo avere pazienza io non riesco a trattenermi per il forte prurito e come mi tocco le macchie si fanno enormi e mi fanno un male tremendo uso la lozione calamine ma fa azione per poco tempo,allora passo alla crema Calmiderm a base di calendula e camomilla poi all’ Aloe vera spry ed ora ho scoperto il ghiaccio che mi aiuta ad alleviare il bruciore per un po di tempo. E’ un inferno

    • Gentile Signora Daniela,
      l’orticaria è indubbiamente un problema con un grande impatto sulla qualità di vita. Le consiglierei, oltre alla valutazione dermatologica che ha già eseguito, anche una valutazione allergologica, per cercare di individuare eventuali fattori scatenanti ed impostare una terapia che controlli meglio la sua sintomatologia.
      Cordiali saluti.

  • mary

    mio figlio di quattro anni soffre di orticaria da 2 anni e mezzo!!!! i prik test e il rast risultano negativi… quindi risulta nn allergico!!! la sua eruzione orticaroide non da prurito e si presenta ogni qual volta si ammala!!!! sembra ke tutti i virus ke vengono a contatto con lui gli provocano questa strana orticaria!!!! questa volta oltre ad avere un pò la gola rossa in realtà nn ha nient’altro, ma a scuola c’è in giro la varricella!!! ogni virus da un eruzione diversa … stavolta i ponfi sono gonfi e ci mettono un pò ad andare via!! (più di tre gg)!l’unica cosa positiva è che nn è molto violenta, a parte la prima manifestazione!!! certe volte nn so cm comportarmi quando è molto lieve, devo o nn devo somministrare l’antistaminico!! i dott. dicono che probabilmente la sua orticaria si risolverà con il passar del tempo… ma io in tanto impazzisco!!!nei mesi estivi lui sta benissimo … poi si comincia a sett fino a giugno!!!! nn è continua ma si presenta con frequenza!!! da dire ke mio figlio è un bimbo sano ke cresce bene ed è molto attivo!!!!!

  • egregio dott filippo io da una 15 di giorni mi sono venute bollicine diagnosticate orticaia curo con creme e scampo ma con scarsi risultatie possibile sapere in che modo eliminarla? non ho mai avuto questa cosa in vita mia,grazie.se vuole mi puo’ ecrivere alla mia posta elettronica le sarei grato.grazie.

  • ANGELO

    Buonasera dottore, le scrivo dalla Rep. Domenicana, dove vivo,ho 52 anni,sposato felicemente(per la terza volta )stressato dal posto,strano ma vero, con 3 figli e una orticaria cronica, diagnosticata in loco, da 2 mesi e dopo 5 corse al pronto soccorso, 9 iniezioni fra cortisoni e antistaminici e dopo 12 giorni di testeroidi e ancora antistaminici, non ho piu’ fiducia nella guarigione,leggendo poi che ci sono persone che convivono da anni,quindi provo con questa mail,se Lei puo’ aiutarmi,le faccio una lista degli antistaminici da me provati, qui ho trovato medici che non consigliano ai loro pazienti medicinali locali,causa prodotti scadenti,comunque l’elenco e’ : XUZAL,AERIUS,ALLEGRA, ATARAX,FENDRAMIN,METICORTEN,risultato, piccolo beneficio di qualche giorno poi si ricomincia con gonfiori e prurito,sempre con i sopraelencati farmaci,presi da 2 mesi,ovviamente continuo a prenderli intossicamdomi e, come ripeto, con scarsissimo risultato.La ringrazio anticipatamente. Angelo

    • Salve,
      i prodotti sono analoghi a quelli che utilizziamo in Italia, ma l’orticaria a volte dà del filo da torcere. Se tornasse anche per un breve periodo in Italia mi contatti pure per una rivalutazioe della sua orticaria. Cordialmente

  • valentina

    Gentile dottore, ho 47 anni e lavoro come educatrice in una scuola materna da vent’anni, durante i quali mi sono ammalata pochissimo. Da un paio d’anni a questa parte, tuttavia, mi capita di contrarre con più frequenza i virus che girano a scuola e accade che, dopo 24 ore circa dalla comparsa della febbre, riscontro la presenza di orticaria gigante non pruriginosa su fronte,spalle e decolletè, che risolve spontaneamente nel giro di tre giorni. Di cosa si tratta?
    Grazie dell’attenzione

    • Le infezioni virali possono facilmente scatenare quadri di orticaria, ma se la situazione perdura le consiglio una valutazione specialistica immunologica/allergologica.
      Cordialmente,

      Filippo Fassio

  • gabriele g

    buonasera ho 42 anni, e soffro di orticaria senza nessun tipo di segno sulla pelle,ho fatto tutti gli esami del sangue possibili,e mi hanno detto che è idiopatica. Disperato sto buttandomi sulla terapia della porosità intestinale (che sembra possa scatenare prurito e altre allergie) dopo 6 mesi di terapia alcalinizante, e eliminato vari cibi creatori di istamina,sto leggerissimamente meglio ,ma devo prendere ZIRTEK ogni 48- 72 ore,se no parto con grattarmi.Stranamente nessun dermatologo mi ha mai detto che era orticaria,ma il prurito c e sempre eccome.conoscete casi di orticaria senza ponfi?

    • Salve,
      l’orticaria si basa sulla presenza di pomfi, per definizione. Quello che descrive lei può più facilmente essere inquadrato come prurigo.
      Cordialmente,

  • Matte

    Sono 2 anni che soffro di orticaria … Sono risultato positivo al test autologo, mi hanno prescritto una “cura” a base di antistaminici !!!! Ma niente da fare l’orticaria persiste ! Meno che nei periodi estivi… In questi periodi non ho nessuna manifestazione. In Inverno e nelle mezze stagioni, appena sento che il mio corpo si surriscalda, arriva l’orticaria che persiste fino a che non mi raffreddo. Compare anche quando mi emoziono ( diciamo quando sono imbarazzato [Non potrei nemmeno dire le bugie :) ])… Il mio sospetto è che si tratti di un’ orticaria colinergica. Può essere ? Che differenza cé tra la Colinergica e l’autoimmune (anche in termini di sintomi) !! Perché in estate (fortunatamente ) l’orticaria scompare ? Mi vien da pensare che il sudore sia un elemento chiave in questa faccenda !!!! In estate sudo molto di più !!! Pongo ormai un ultimo quesito : sudare nei periodi freddi, può aiutarmi a sconfiggere l’orticaria ? Oppure ottengo l’effetto inverso !!!!!! Grazie….

    • Salve,
      l’orticaria “autoimmune” (anche se a mio avviso è più corretto chiamarla autoreattiva) è dovuta alla presenza di anticorpi, prodotti dall’organismo, che “attivano” i mastociti e determinano la produzione e la liberazione di istamina ed altri prodotti che innescano la reazione “allergica”. L’orticaria colinergica si basa su altri meccanismi, che non sono collegati alla presenza di anticorpi e quindi non sono meccanismi immunologici in senso stretto. Cambia il meccanismo, ma i sintomi sono gli stessi. Non credo che sudare nei periodi freddi la possa aiutare, è più probabile che con il freddo la sua pelle sia più irritabile e vulnerabile e questo contribuisca alla recidiva dell’orticaria.
      Cordialmente,

  • Gentile dott, e’ da circa 2 anni che ho l’orticaria con angioedema, solo da 2 mesi ho fatto il test al siero autologo e mi e’ stata riscontrata l’orticaria autoimmune. Ho iniziato la cura da circa un mese con il sandimmun neoral pero’ come controindicazione mi e’ salita la minima di pressione ,oscilla tra i 90 e i 100. Nonostante, il medico che mi segue, mi ha dato 2 compresse al giorno da prendere per la pressione, la pressione non scende e mi ha detto che se continua cosi mi deve sospendere la cura. In alternativa come si puo’ curare visto che in precedenza ho preso l’antistaminico e il cortisone senza nessun risultato?
    Cordiali saluti

    • Il suo purtroppo è un problema che può capitare con la ciclosporina. E’ vero che se non si riesce a venirne a capo, prima di avere problemi maggiori, potrebbe essere necessario sospendere il farmaco. Ci sono sicuramente altri farmaci da provare, soprattutto se con la ciclosporina ha avuto effetti benefici sull’orticaria(nonostante la comparsa di effetti collaterali).

  • Egregio Dottor Fassio, mia mamma allergica da anni alle aspirine, è ora affetta da una forma di angioedema al labbro superiore ed in alcune situazioni (non ne sappiamo la causa) anche a quello inferiore, raramente si palesa anche un rigonfiamento sotto gli occhi. Il tutto si è manifestato in concomitanza di una forma di orticaria in alcune parti del corpo, arti superiori ed inferiori e tronco nel mee di marzo. L’orticaria pare ora rientrata, ma il labbro persiste. E’ risultata negativa a tutti i test allergologici fatti. Prende, da allora, gli antistaminici: dopo un consulto presso un allergologo della nostra Regione, da circa 2 mesi fa uso del Pafinur, 2 compresse al dì. Potremmo avere delle risposte con il test siero autologo? E’ vero che l’antistaminico non si può prendere a vita? Le sarei grata se mi desse un consiglio su quale strada intraprendere.
    La ringrazio cordialmente dell’attenzione

    • Salve,
      difficile risponderle a distanza. Le posso dire che il test con siero autologo aiuta principalmente nei casi di orticaria (che spesso sono associati ad angioedema). Quindi se le due forme, nel caso di sua madre, sono concomitanti allora il test con siero autologo potrebbe avere senso. Se attualmente l’orticaria è risolta ma rimane esclusivamente l’angioedema non credo che sarebbe il test da privilegiare.
      Cordialmente

  • sara

    Salve, mi chiamo Sara, ho 20 anni e da 4 sono in guerra con un’orticaria fisica che si manifesta su mani e piedi. sono arrivata ad avere ben 40 punti pruriginosi e dolorosi al giorno (al punto da non poter più scrivere, camminare, dormire). a seguito della diagnosi, sono due anni che faccio uso di antistaminici come kestine,panifur, mizollen… inizialmente migliorò, ma in estate peggiora nuovamente. ho chiesto di fare un test allergico per capirne la causa, ma la risposta datami è che “sarebbe solo una perdita di tempo”. nel disperato tentativo ho eliminato dalla mia alimentazione pomodori,fragole,alcolici e gli altri cibi di questo genere sotto consiglio medico perchè contenenti istamina.
    quello che vorrei ben capire (mi appoggio a Lei perchè dal vivo nè il mio medico nè i reumatologi hanno saputo darmi una spiegazione, e io sono veramente al limite) è il ruolo dell’istamina in questa malattia, e se mi conviene optare per una linea d’azione differente..
    la ringrazio sentitamente in attesa della Sua risposta

    • Salve,

      l’istamina è una sostanza prodotta da alcune cellule del nostro organismo (in particolare, a livello cutaneo, dai mastociti) che determina infiammazione (quindi rossore dovuto alla vasodilatazione, tumefazioni come pomfi o angioedema) ma soprattutto prurito.
      Gli antistaminico sono farmaci efficaci nel trattamento del prurito e spesso anche dell’orticaria, tuttavia spesso non sono una soluzione “definitiva” ed a volte non bastano a tenere sotto controllo i sintomi. Questo dipende principalmente dal fatto che il nostro organismo è molto complesso, e l’istamina non è l’unica sostanza che entra in gioco nell’orticaria.
      Per rispondere alla sua domanda, direi che se ha utilizzato finora solo antistaminici, forse con l’aiuto dell’allergologi di fiducia potrebbe provare altre strategie: meno comuni, non è detto che siano risolutive, ma vale la pena provare.
      Spero di esserle stato utile.

  • Paolo

    Ciao sono Paolo!Dopo 5 anni di totale silenzio si ripresentata la mia orticaria in modo prepotente….
    Sembra una casualita ma anche questa volta è ricomparsa ad Agosto e nonostante il cortisone e sempre piu presente.
    Ieri mi e stato detto da un dermatologo che la causa è il sole ci devo credere?
    Anche perche l ultima volta che si era presentata ha avuto un ciclo di un anno.

    • …difficile. L’orticaria solare esiste ma sono forme particolari, difficilmente vanno e vengono…mentre ci sono molti altri elementi che in estate possono contribuire a scatenare un’orticaria in un soggetto predisposto.
      Ne riparlerei con lo specialista allergologo…

  • Anna

    A gennaio 2011 mi si è presentata una forma di orticaria sempre più forte e fastidiosa (devastante, direi). Le analisi hanno evidenziato che non ho alcun tipo di allergia/intolleranza. Dopo alcuni mesi di trattamento con antistaminici e cortisonici a luglio, sempre sotto cortisone, ho avuto un angioedema a bocca e labbra. Abbiamo fatto il test autologo e sono risultata positiva sia al plasma che a non ricordo cos’altro. Quindi terapia con Sandimmun Neoral (250 mg al giorno) e cortisone, fino ad aprile di quest’anno. Efficacia assoluta. Ma tanti effetti collaterali. E’ stato pesante, molto pesante (e anche per questo abbiamo interrotto). Ora, dopo qualche mese di pace, da qualche giorno mi si è ripresentata l’orticaria, in maniera piuttosto violenta. Le confesso che ho paura, paura di ricominciare tutto daccapo. E’ possibile che sia un episodio sporadico e mi passi autonomamente?

    • E’ possibile, non perda le speranze. Potrebbe passare da solo in pochi giorni, ma solo il tempo potrà dircelo.

  • mila giunchi

    Egregio dott Fassio, soffro da alcuni mesi di orticaria colinergica,mi devo sottoporre a giorni al test immunologico,ho sospeso l acura con antistaminico e ho un plurito infernale… però mi chiedevo perché il mio dermatologo dice che non esiste l orticaria da stress e invece leggo su internet che è riconosciuta,anche perché io mi rendo conto che quando sono serena sto meglio e quando sono più agitata peggioro quindi gratto molto.Cordiali saluti

    • Salve,
      in realtà non esiste una vera e propria “orticaria da stress”, tuttavia lo stress può peggiorare un’orticaria preesistente o favorire la comparsa di orticaria nei soggetti predisposti.

  • Monica

    Buon pomeriggio dottore, ho 39 anni e da più di 4 mesi soffro di orticaria con angioedema iniziati all’improvviso…dopo un ricovero di 15gg è stata riscontrata una resistenza alla cura steroidea e ora sono in terapia con ciclosporina da quasi due mesi senza aver visto una significativa riduzione di pomfi (sto assumento ancora 5mg di deltacortene e 2 pastiglie di anstistaminico -rupatidina-)…l’unico risultato…una significativa perdita di capelli che la dermatologa associa alla temporanea terapia che sto seguendo…dopo steroidi e ciclosporina quali sono i “passaggi” da fare? sento parlare seguendo alcuni forum di fluxarten… cosa ne pensa?

    • Difficile risponderle, sta già effettuando terapie di secondo livello, quindi le scelte terapeutiche vanno valutate attentamente analizzando tutti i dati disponibili. Le posso dire che il fluxarten veniva usato (soprattutto in passato) anche per l’orticaria, ma non è presente nelle ultime linee guida.

  • Sergio

    Salve dott. Fassio sono un 34 enne leggevo tutte le sue risposte alle varie domande fatte. Ad Aprile 2012 improvvisamente ho avuto manifestazioni di bolle sul corpo (orticaria) solo in due occasioni mi sono svegliato con la mano leggermente gonfia. Ho fatto tutti gli esami possibili, ed infine il siero autologo che è risultato positivo. Mi è stato detto, ho di seguire una cura con la ciclosporina oppure di evitare non prendendo più antistaminici ed evitare di mangiare cibi contenenti L’istamina. Solo che io per due mesi prima di fare tutti i vari esami avevo seguito La dieta di tipo B, ma con antistaminici etc le macchie c’erano sempre. Ora noto che le macchie con più prurito mi vengono sul viso e con un po di barbetta la pelle si screpola. Sono confuso cosa ne pensa lei??
    grazie per l attenzione.

    • Difficile darle un consiglio…i problemi cutanei prima di tutto necessitano di essere esaminati dal vivo!
      Saluti

  • Rossana

    Gentile dottore, ho sofferto anni fa di una grave forma di orticaria autoimmune, durata più di due anni. dopo tanti ricoveri, innumerevoli esami del sangue, ecografie in ogni dove, grandi quantità di cortisone, antistaminico e ciclosporina, finalmente ne sono venuta fuori (in realtà anche con l’ausilio della medicina omeopatica sulla quale io stessa avevo forti perplessità).
    dopo diversi anni dalla scomparsa dei sintomi, ho scoperto di avere (e probabilmente di aver sempre avuto) problemi di ipotiroidismo, avendo ad oggi gli anticorpi anti tpo e antitireoglobulina alle stelle. il motivo per cui la disturbo è dato dal fatto che la mia sorella gemella da un mese soffre di orticaria e, nonostante antistaminico e cortisone, è letteralmente piena di bolle. il dermatologo le ha detto il solito “passerà” ma io temo che possa durare anche a lei diversi anni. A suo avviso, c’è un collegamento tra anticorpi tiroidei (che credo derivino da una malattia autoimmune) ed orticaria che, mi è sembrato di capire dalle sue risposte, può essere autoimmune? Se così fosse, lei crede che sia opportuno consigliare alla mia gemella analisi volte ad indagare la sua tiroide (il nostro patrimonio genetico dovrebbe essere molto simile)? e non sarebbe opportuno magari anche un consulto da un immunologo (non so, in ipotesi in cui esista una terapia volta a contenere i fenomeni di reazione autoimmune)? io la ringrazio tanto per la sua attenzione.

    • Indubbiamente esiste una connessione tra tiroidite ed orticaria, per cui – tra le altre indagini – potrebbe essere utile per sua sorella indagare anche questo aspetto. Lo specialista allergologo/immunologo di fiducia poi saprà darle le indicazioni del caso.
      Saluti

  • Fausta

    Aiutateci !!!!

  • ramona

    Salve dottore ho 30 anni e da 7 anni soffro di un prurito che va a momenti durante l’arco della giornata in tutto il corpo. Quando prendo l’antistaminico va tutto ok ma sinceramente cerco di non prenderlo!!! Quando mi gratto si alza la pelle come tanti graffi che dopo 10 min si attenuano e la pelle torna alla normalità. Sinceramente sono preoccupata in quanto presto vorrò mettere su famiglia e volevo sapere se per caso si possono verificare dei problemi durante e dopo la gravidanza non solo a me.
    Resto in attesa di un suo riscontro e la ringrazio anticipatamente.

    • Salve Ramona,
      la sua – dalla descrizione – sembra un’orticaria cronica. Sarebbe opportuno indagare la situazione, perchè limitarsi a prendere l’antistamnico al bisogno può limitare i sintomi ma non è la scelta più corretta.
      Per quanto riguarda la gravidanza, l’antistaminico non è consigliato nel primo trimestre, tuttavia questa è una scelta che deve essere valutata caso per caso insieme con il ginecologo e l’allergologo di fiducia.
      Cordialmente,

  • Buonasera dott. mi chiamo Giovanni, da circa 9 anni soffro di orticaria da freddo, da premettere che sono un soggetto allergico dalla nascita, ( polvere, acari, anche asmatico ) anche se ho praticato sempre sport ( ventolin sempre accanto), come dicevo da circa 9 anni soffro di questa strana allergia, i primi due anni si manifstava solo con un forte dolore alle mani in presenza di un’ escursione termica caldo-freddo, o quando immergevo le mani in acqua fredda; successivamente, questa orticaria si è diffusa in tutto il corpo, viso, mani, gambe. Cinque anni fa sono stato al Policlinico di Messina ( abito a Taormina ), l’allergologo mi ha fatto il test del cubetto di ghiaccio, tutti si sono sbalorditi perchè avevano visto questa reazione solo sui libri, mi è stato detto che dovevo conviverci per sempre. Effettivamente ci sto ancora convivendo, non posso mangiare un gelato che la gola e le labbra mi si gonfiano, non posso fare il bagno in acqua fredda perche divento tutto rosso con ponfi ( che dopo mezz’oretta passano ) – se esco a basse temperature la faccia mi diventa tutta rossa, un allergologo mi ha prescritto dello zaditen 2 mq, ma acqua fresca lettralmente ( l’ho preso per un anno, poi ho smesso ) – mi hanno fatto fare diversi esami del sangue – ma niente – è da 5 anni che faccio il vaccino per la parietaria e gli acari ( ma questo non credo influisca ) – Ad ogni buon conto sono rassegnato, non so se esista una cura, non so perchè mi è venuta ( tengo a precisare che sono un tipo ansiono, per un periodo ho sofferto di crisi di panico e di ansia ) c’è chi dice che possa dipendere anche da uno stato ansioso – sono confuso non so che fare e soprattutto a chi affidarmi! scusi se mi sono dilungato

    • Salve,
      rispondendo al suo messaggio precedente, mi sono dimenticato di aggiungere che lo stress psichico e l’ansia possono peggiorare la situazione, ma difficilmente ne sono la causa.

  • Buonasera dott. mi chiamo Giovanni Molino, ho 36 anni, da circa 9 anni soffro di orticaria da freddo, da premettere che sono un soggetto allergico dalla nascita, ( polvere, acari, anche asmatico ) anche se ho praticato sempre sport ( ventolin sempre accanto), come dicevo da circa 9 anni soffro di questa strana allergia, i primi due anni si manifstava solo con un forte dolore alle mani in presenza di un’ escursione termica caldo-freddo, o quando immergevo le mani in acqua fredda; successivamente, questa orticaria si è diffusa in tutto il corpo, viso, mani, gambe. Cinque anni fa sono stato al Policlinico di Messina ( abito a Taormina ), l’allergologo mi ha fatto il test del cubetto di ghiaccio, tutti si sono sbalorditi perchè avevano visto questa reazione solo in foto sui libri, mi è stato detto che dovevo conviverci per sempre. Effettivamente ci sto ancora convivendo, non posso mangiare un gelato che la gola e le labbra mi si gonfiano, non posso fare il bagno in acqua fredda perche divento tutto rosso con ponfi ( che dopo mezz’oretta passano ) – se esco a basse temperature la faccia mi diventa tutta rossa, un allergologo mi ha prescritto dello zaditen 2 mq, ma acqua fresca lettralmente ( l’ho preso per un anno, poi ho smesso ) – mi hanno fatto fare diversi esami del sangue – ma niente – è da 5 anni che faccio il vaccino per la parietaria e gli acari ( ma questo non credo influisca ) – Ad ogni buon conto sono rassegnato, non so se esista una cura, non so perchè mi è venuta ( tengo a precisare che sono un tipo ansiono, di tanto in tanto adesso meno, ho sofferto di crisi di panico e di ansia ) c’è chi dice che possa dipendere anche da uno stato ansioso – sono confuso non so che fare e soprattutto a chi affidarmi! scusi se mi sono dilungato – ma confido in un suo parere.

    • Gent.mo Enrico,

      il suo problema è raro, e di difficile gestione. Al momento non abbiamo a disposizione una “cura” definitiva. Tuttavia, come per molte altre la malattie allergiche e non, si possono (e si devono) mettere in atto tutti gli sforzi volti a garantire la sua sicurezza (attenzione quando si immerge in acqua!) ed a limitare il più possibile gli effetti fastidiosi di questo problema. Mi può chiamare telefonicamente e ne parliamo meglio a voce.
      Cordialmente,

  • Salve,
    Ho 32 anni e nel 2009 ho avuto un primo caso fi orticaria, durato circa 6 mesi, e a cui né dermatologo né allergologo hanno saputo trovare una spiegazione. I ponti sono poi scomparsi e riapparsi a Giugno di quest’anno. Così come nel 2009 ho effettuato diversi tipi di analisi, compresi un pannello ISAC (negativo) esami della tiroide ( negativi) e dosaggio degli immunocomplessi circolanti (che risultavano elevati nel 2009 ma ora sono nella norma).
    Sto seguendo una dieta povera di istamina, che allevia i sintomi, ma non appena assumo uno dei cibi “proibiti” (cioccolato, formaggi, birra…) i ponfi si ripresentano nel giro di poche ore.
    Ho provato diversi tipi di antistaminici, ma senza risultato.
    Anche gli antidolorifici come ibuprofene e simili procurano una reazione forte. gli unici fattori comuni tra i due episodi sono un aumento di peso elevato precedente entrambi, e l’assunzione della pillola anticoncezionale, interrotta aalmen 6 mesi prima del presentarsi dei primi pomfi.
    Inoltre dall’età di 14 anni ho seguito una cura a base di finasteride, (e inizialmente cortisone e aldactone) per un problema alle ghiandole surrenali, che ho però interrotto del tutto nel 2009 perché era stata indicata come possibile causa dell’orticaria.
    Ormai non so più cosa fare. Se lei potesse darmi qualche dritta per una possibile causa del problema, o ulteriori test da eseguire, le sarei grata.

    • Salve,
      la ringrazio per aver condiviso la sua esperienza, tuttavia una situazione così complessa merita un’attenzione maggiore di qualche riga di risposta sul blog. La invito a scrivermi un’email, magari aggiungendo qualche dettaglio o meglio ancora allegando i risultati dei test fatti finora.
      Cordialmente,
      Filippo Fassio

  • Salve,
    ho un bimbo di 3 anni e 2 mesi ed è circa da un anno che combattiamo contro l’orticaria cronica. Abbiamo eseguito tutti i test sia per allergie alimentari che inalanti ma non risulta allergico a nulla. Abbiamo eseguito tutti i test anche a livello immunitario e proprio oggi abbiamo effettuato gli ultimi test ed è risultato positivo all’orticaria autoimmune e all’orticaria fisica (da pressione).
    Il bimbo prende gia antistaminico (provati i vari tipi zirtec, cerchio, tinset) e montelukast oltre a vitamina D ma i ponfi ci sono ugualmente. Ieri era senza medicinali poichè doveva fare i test ma all’improvviso di notte gli si è gonfioato in maniera spropositata il labbro e gli abbiamo dato immediatamente 2 compresse di cortisone e antistaminico ed il giorno dopo era tutto sgonfio e senza ponfi a nessuna parte. Ho letto in questo articolo dell’esistenza della Ciclosporina ma si può dare ai bimbi così piccoli?

    • Gent.mo Mimmo,
      in un bimbo così piccolo sarebbe una scelta assai difficile; in ogni caso la mia esperienza è principalmente con gli adulti, o comunque con i bambini più grandi. Le consiglio di rivolgersi ad un centro allergologico pediatrico.
      Cordialmente

  • tutto ciò che ho letto è molto interessante anche perchè anch’io soffro di un’orticaria ormai continuamente da un anno , ma la prima volta è comparsa circa 10 anni fa.
    ho fatto molti esami ma non ne sono ancora venuta a capo. spero di risolvere il problema percgè è molto fastidioso e spesso ti complica la vita. Lo so che c’è di peggio ma non è bello convivere sempre con ponfi e soprattutto pririto

  • Buongiorno, e buon Natale….
    Mia mamma dal 18 agosto 2013 soffre di orticaria auto-immune…. antistaminici e cortisone non hanno fatto effetto…quindi da circa 18 giorni abbia iniziato un trattamento con la ciclosporina … non si riesce ad ottenere benefici…. vorrei sapere se esiste un altro metodo oltre la ciclosporina che possa risolvere il problema… o se magari fuori dall’italia viene trattata con altri metodi… grazie

    • Salve,
      ci possono essere varie opzioni terapeutiche da valutare, ma dipendono strettamente dal quadro clinico di orticaria e dalle condizioni cliniche generali. Le consiglio di riparlarne con l’allergologo di fiducia. Tenete presente, inoltre, che ci possono volere alcune settimane prima che un trattamento con ciclosporina faccia pienamente effetto.
      Cordialmente,

  • Buongiorno

    ho sempre sofferto di dermatite atopica, ma dopo l’assunzione di UNA pastiglia di claritromicina da circa un mese soffro di orticaria con pomfi rossi sul corpo e anche sul viso.
    Una cura di deltacortene 25 a scalare + Zirtec non ha risolto nulla, anzi i sintomi sono peggiorati.
    Ho provato un digiuno ad acqua per 3 giorni, ma causa il fortissimo mal di testa ho dovuto prendere una tachipirina e il miglioramento è cessato, anzi sono nuovamente peggiorati i sintomi.
    Sono disperata, non posso andare avanti a cortisone in eterno….grazie per un consiglio

    • Salve,
      se non l’avesse già eseguita le consiglierei una valutazione specialistica allergologica. Un’eventuale reazione allergica alla claritromicina può scatenare questo tipo di sintomi, da in tal caso non durerebbero così a lungo. E’ più probabile che il problema infettivo per cui stava prendendo l’antibiotico abbia scatenato tutto quanto…ma è sicuramente una situazione da valutare con il medico.
      Cordialmente,

  • Salve, le scrivo perché sono veramente preoccupata per quanto mi stanno succedendo.
    Circa tre anni fa ha cominciato a manifestarsi una orticaria, seguita da angioedemi. Dopo circa un mese sono andata dall’allergologo, che dopo avermi sottoposto alle prove allergiche di routine risultate negative, mi ha diagnosticato una orticaria da stress. Mi ha dato come cura iniziale bentelan per 5 gg. Per poi continuare con atarax e kestine. Nonostante la cura i ponfi e gli angioedemi persistevano… più lievi ma continuavano. A questo punto sono andata da un immunologo che mi ha prescritto una infinita’ di analisi da eseguire quali: complementemia C3 C4 C1-inh, vari esami per verificare malattie autoimmuni etc.dosaggi ft3 ft4 tsh eco alla tiroide mi ha prescritto o panfinur e stugeron gocce.gli esami sono risultati negativi ad eccezione degli anticorpi tiroidei poa anticorpi anti petossidasi, tuttavia mi è stato detto che questo non poteva essere causa della orticaria. In totale sono passati circa sei mesi e l’orticaria con episodi di angioedemi, come è venuta così se ne andata. Purtroppo oggi dopo circa tre anni è ricomparsa sempre con lievi ponfi e piccoli angioedemi. La causa potrebbe essere un sovraccarico di stress che reagisce in questo modo oppure la conseguenza di pranzi e cene troppo abbondanti nel periodo natalizio. E comunque cosa mi consiglia di fare? Grazie mille.

    • Salve,
      le consiglio una rivalutazione immunoallergologica. Purtroppo trovare la causa di un’orticaria non è semplice ed a volte è necessario eseguire molte indagini. Lo stress può influire sicuramente, ma non darei “la colpa” esclusivamente a quello.
      Cordialmente,

  • Io purtroppo sono qui che combatto da anni con l’orticaria , appare e scompare senza un perche’ , io la ho associata a un periodo diffcile ma ora sono veramente preoccupata in quanto se prima con un xyzal al di riuscivo a tenerla a bada , ora non piu’ e non so cosa fare, se avete dei consigli su esami centri esperti e antistaminici in sostituzione del mio , vi prego di avvisarmi.
    Solo chi ce l’ha sa cosa vuol dire , io sto veramente soffrendo molto.
    ps. abito in prov di treviso
    Grazie di cuore

    • Salve Renza,
      è indubbio che l’orticaria sia un problema con un grave impatto sulla qualità di vita. L’antistaminico è molto utile, ma può non essere sufficiente. Ci sono altre opzioni terapeutiche, le consiglio di parlarne con il suo allergologo di fiducia.
      Saluti,

  • Carla

    Buongiorno, volevo sapere dove posso esegurie il test col siero autologo, io sono della provincia di treviso.

    grazie

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!