News

Prurito dopo la doccia: quattro possibili cause

doccia
Capita a molti: dopo una doccia calda, soprattutto in inverno, dopo che ci si è asciugati e vestiti, la pelle prude leggermente. Per la maggior parte delle persone, questi sintomi sono lievi, durano solo qualche minuto e sono causati principalmente da pelle secca e provata dal freddo o da una temperatura troppo calda dell’acqua. Per qualcuno, però, il prurito può essere cronico, grave e anche debilitante. Le cause di questo disturbo possono essere diverse. Ecco quattro possibili cause. Xerosi: quando la pelle secca è patologia Con xerosi si intende una variante patologica della pelle secca. Questa patologia può colpire persone di tutte le età, ma è più diffusa nelle persone anziane. La xerosi, nota anche come prurito invernale, si verifica più spesso durante i mesi più freddi, soprattutto quando si bagna la pelle senza prevedere subito dopo l’uso di idratanti. I sintomi sono pelle secca, prurito, arrossamenti, dolorose screpolature sulle mani e sui piedi. La presenza di queste condizioni potrebbe inoltre favorire l’insorgere di allergie, poiché la pelle secca è meno protetta dall’azione di allergeni e sostanze irritanti. Orticaria colinergica: l’agente scatenante è l’alta temperatura L’orticaria colinergica è una forma di orticaria causata da un aumento della temperatura corporea. In questo caso l’orticaria è provocata da un aumento della temperatura corporea che può verificarsi in seguito a docce calde, esercizio fisico, cibi piccanti, indumenti o coperte troppo pesanti. Occasionalmente, l’orticaria colinergica può essere associata a sintomi più gravi, tra cui sintomi di asma e pressione sanguigna bassa. Come la maggior parte delle altre forme di orticaria, questa patologia spesso può essere gestita con antistaminici. Orticaria acquagenica: l’allergia all’acqua L’orticaria acquagenica è una forma molto rara di orticaria che si scatena quando la pelle entra in contatto con l’acqua. Ad oggi si stima che 1 persona su 230 mila circa sia affetta da questa patologia. Le persone affette da questa patologia, anche detta comunemente allergia all’acqua, sperimentano la comparsa di macchie e vesciche in seguito al contatto con l’acqua, indipendentemente dalla sua temperatura. Che cosa provochi la patologia in questo caso non è noto, anche se alcuni ricercatori pensano che la causa potrebbe derivare dal fatto che l’acqua sciolga una proteina della pelle consentendole di raggiungere gli strati più profondi della pelle, dove si verifica una reazione allergica. Anche questa forma di orticaria spesso può essere trattata con antistaminici. Prurito acquagenico idiopatico Il prurito acquagenico idiopatico (IAP, Idiopatic aquagenic pruritus) è una condizione rara che provoca una reazione cutanea a seguito del contatto della pelle con l’acqua. Il prurito acquagenico idiopatico è probabilmente dovuto all’attivazione dei recettori del sistema nervoso periferico a seguito del contatto con l’acqua, con il conseguente rilascio di sostanze chimiche dai nervi situati all’interno della pelle. L’uso di antistaminici è apparso di aiuto nel trattamento della patologia in alcuni soggetti mentre uno studio condotto su sei pazienti con questa patologia ha riscontrato buoni risultati nel trattamento dei sintomi attraverso l’uso di betabloccanti.   Foto: Pixabay.com  
  • amc

    Il prurito non avviene in inverno ma inizia dalla fine di Agosto e dura fino all fine di Novembre. Io ne soffro da 40 anni, mi è iniziato quando aspettavo la mia prima figli avevo 22 anni, e da allora convivo con questo tremendo prurito per 3 mesi l’anno su braccia e gambe, comunque non è un lieve prurito a volte prende il cuore… una vera tortura. dopo anni facendo tutte le verifiche, la cosa migliore è non fare la doccia ma un bel bagno e sfregarsi molto bene in pratica farsi un philing, con un sapone non sapone cioè senza soda, “Neutromed” lo trovo da acqua & sapone, poi appena uscita dalla vasca asciugarsi in fretta senza strofinarsi ed infilarsi un accappatoio ce copra bene anche le gambe, appena asciutta mettere sulla pelle una crema grassa tipo Dove, Nivea, o meglio ancora un buon olio di mandorle o di argan il prurito scompare in un attimo!!!

    • Sere Della Guardia

      Anche per me il periodo peggiore e dine Agosto e Settembre, una vera tortura.io mi lavo con le lavette bagnate, e cerco di non mettere sapone, sto meglio se mi immergo in una vasca da bagno. Nelle giornate più umide e calde mi sembra che il pruritopeggiori… anche io lo ho dietro la schiena, braccia gambe e petto. Sul petto e sulla schiena quando ho prurito, la zona diventa fredda e quasi più chiara. Sembra come se sia in atto una vasocostrizione… ne ho sofferto da bambina, poi nell’adolescenza è andata scemando, pian piano cerso i 40 anni mi è tornata ed ora 51 , che sono in menopausa, ne soffro molto frequentemente…cerco di nn farlo ma quando è troppo intenso il prurito, arrivo a prendere l’antistaminico….

  • anna

    E’ il secondo anno che mi succede sia l’anno scorso che quest’anno dopo la doccia manifesto un prurito pungente che ti fa impazzire dappertutto in modo particolare sulle braccia e dietro la schiena,ho provato di tutto dai medicinali alle crema niente da fare,da qualche settimana usando un bagnoschiuma tipo quelli dei neonati mi sembra di stare un pochino meglio ma non del tutto

    • Adr

      Ciao, ho sofferto fin da bambino di questo problema. Dopo aver provato saponi neutri e creme di vario genere, ho risolto aumentando la temperatura della doccia negli ultimi secondi. Acqua molto calda, che scotti quasi le gambe. Dopo una doccia a temperatura “normale”, passo velocemente tutta la pelle con l’acqua molto calda e mi asciugo normalmente.

      Non sto a spiegare il sollievo.
      Spero davvero che questo possa aiutare qualcuno.

      • Lady Mary

        Ciao, anche io ho questo problema quando faccio la doccia con l’acqua calda.
        Riesco a non avere un prurito tremendo solo lavandomi con acqua tiepida per il minor tempo possibile.
        Vorrei provare ma l’idea di acqua bollente negli ultimi secondi mi fa tremare.
        Anche tu hai problemi con l’acqua calda?

  • luca

    Anche io ho questo tremendo prurito che mi fa impazzire come tanti piccoli aghi ogni volta che faccio la doccia o sudo ho davvero paura, incomincia ai primi di settembre e finisce in primavera circa 6 mesi, mi hanno detto che molto probabilmente e’ l’abbronzatura che man mano che va via provoca questa reazione, anche se io sono sicuro sia dovuto al cambiamento della pelle che associato all’abbronzatura scatena questo fenomeno, ne soffro da circa 20 anni anche quando mi abbronzo non divento piu’ nero come prima, mi abbronzo ma la pelle tende ad arrossarsi, unica soluzione prendere l’antistaminico (quello buono no sottomarche) almeno 10-15 minuti prima di fare la doccia altro sollievo dopo aver usato centinaia di detergenti posso consigliarvi il “gel doccia delicato all’aloe” (linea vivi verde Ipercoop), dopo qualche lavaggio -ripeto dopo qualche lavaggio- che vi ” pulisce e rigenera la pelle” vi aiutera’ tanto, solo quello no altri docchia schiuma o bagno schiuma all’aloe ho provato anche quelli espollianti all’aloe e peggio! e altri erano troppo aggressivi e costa pure poco con poco piu’ di 2 € ho risolto.

    • Giuseppe Lorusso

      anchio da quando avevo 12-14 anni +o-. è imbarazzante quando mi succede al mare dopo un un tuffo ma per fortuna passa in fretta. compare dopo 2-3 minuti e dura solitamente 10 minuti. il periodo peggiore è settembre ottobre quando va via l’abbronzatura. il motivo ?????? è ancora un mistero.

  • Dario Ferrara

    Anche io ho questo terribile prurito post estate…ormai ci convivo da anni , in questo periodo sto nervoso poiché condiziona molto il mio umore. … qualcuno sa aiutarmi????

    • Zeno Cosini

      Buonasera a tutti
      Anche io da alcune settimane soffro di un prurito generalizzato, che colpisce più che altro nelle ore serali o dopo una doccia. Dato il momento di stress che sto vivendo, imputavo la causa a quello e cercavo di porre rimedio assumendo basse dosi di benzodiazepina(vivo in perenne stato ansioso e somatizzo parecchio, il risultato è stato pressoché scarso, neanche lo zirtec che assumo da anni in casi di orticaria maggiore, non riesce a farmelo passare. Leggevo in altri post di una possibili correlazione con l’abbronzatura. È plausibile?

      • luca

        Dipende ogni situazione e’ a se, siamo tutti diversi quello che ho io potresti averlo tu o no, su internet le notizie che si leggono vanno prese per quelle che sono notizie, si condividono esperienze piu’ o meno simili, per tutte le altre cose c’è il medico di famiglia, che sapra’ se non riesce indirizzarti da un dermatologo. Io ad esempio oltre che all’abbronzatura ho letto anche che potrebbe essere un campanello d’allarme del nostro corpo in alcune patologie pero’ quello che ti consiglio è chiedere al medico che e’ meglio di internet, al massimo farai delle analisi.

  • Stefano Forza

    Buongiorno
    E’da qualche anno che ho questo fastidioso prurito dopo una doccia o anche solo dopo una semplice sciacquata alle gambe anche senza detergenti.
    Si protrae per circa un ora
    Cosa posso fare?
    Grazie a chi mi aiuta

    • Camelia Iuliana Diaconu

      La stessa cosa succede anche ameeee

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!