Allergia ad Alimenti

Allergia al pomodoro: i sintomi

Foto di un pomodoro che si arrende
L’allergia al pomodoro è un tipo di allergia alimentare che può rivelarsi molto fastidiosa e difficile da individuare e diagnosticare correttamente, anche a causa della grande varietà dei sintomi che si manifestano, che vanno dalle semplici irritazioni sino a reazioni potenzialmente fatali come lo shock anafilattico. Foto di un pomodoro che si arrende a chi è allergico ai pomodori In questo articolo vedremo nel dettaglio: [checklist]
  • Quali sintomi possono essere riconducibili ad una allergia al pomodoro
  • Cosa fare per arrivare a una diagnosi e a una terapia
[/checklist]

Allergia al pomodoro, ecco i sintomi più lievi e quelli…

L’allergia al pomodoro può provocare sintomi da lievi a gravi, anche soltanto al contatto con questa verdura. Anche dopo un semplice contatto con la pelle, infatti, le cellule del nostro sistema immunitario (in un soggetto allergico), sono in grado di rilasciare istamina che provoca: [checklist]
  • Rush cutanei
  • Arrossamento della pelle
  • Prurito e bruciore
[/checklist]

Più gravi

Le reazioni più gravi si hanno però a seguito dell’ingestione del pomodoro. Tra i sintomi dell’allergia più comuni , vi sono: [checklist]
  • Tumefazione delle labbra o della a bocca
  • Orticaria
  • Difficoltà nella deglutizione o sintomi gastrointestinali come nausea o vomito
  • dolori addominali
  • diarrea
  • Difficoltà respiratorie, compreso un vero e proprio attacco asmatico
[/checklist] Altre volte invece, i sintomi legati a questo tipo di allergia possono essere anche molto diversi dai classici sintomi di una allergia alimentare, comprendendo mal di testa, disturbi del sonno, nausea, stanchezza e disturbi del sonno, irritabilità. Questi sintomi, generalmente, non sono imputabili a vere e proprie reazioni allergiche.

Cosa fare quindi?

La diagnosi allergia allergia al pomodoro può essere eseguita attraverso una visita allergologica e tramite esami come, in prima istanza, un prick test, e, se necessario, un dosaggio delle IgE specifiche per l’allergene. Il prick test si esegue pizzicando con una piccola punta sterile la parte interne del braccio del paziente e depositando sulla zona alcune gocce dell’estratto dell’allergene sospettato di scatenare la reazione. Dopo alcuni minuti si osserva se sulla pelle sono comparsi arrossamenti o gonfiore, che rivelano la presenza dell’allergia. Il dosaggio delle IgE specifiche invece è un semplice esame del sangue che rileva la presenza nel sangue degli anticorpi IgE specifici per l’allergene sospettato nel siero del paziente.

Come correre ai ripari se sei allergico al pomodoro

Nel caso di conferma di allergia al pomodoro, il primo accorgimento utile per evitare reazioni pericolose è naturalmente, come per ogni allergia alimentare, il cambiamento delle abitudini alimentari e l’adozione di una dieta che escluda il pomodoro o i derivati.

E non dimenticarti il tuo salvavita

È infine opportuno ricordare, per i soggetti in cui l’allergia al pomodoro comporta anche un rischio di shock anafilattico, l’importanza di avere sempre a portata di mano la terapia salvavita, ovvero l’adrenalina autoiniettabile.

Risorse utili

Se soffri di allergia ai pomodori o di un’allergia alimentare puoi approfondire questo argomento guardando questa mia presentazione ad un recente congresso allergologico. Video che spiega come somministrarsi l’adrenalina autoiniettabile

Info autore

Dr. Filippo Fassio

Allergologo, appassionato di allergologia e Allergy Blogger. Lavoro tra Firenze, Pistoia e Lucca. E cerco di fare del mio meglio per arrivare sempre alla soluzione del problema!